Bonus elettrodomestici 2018: tutte le novità e detrazioni 50%

Bonus elettrodomestici

Bonus elettrodomestici 2018: tutte le novità e detrazioni 50%

La novità derivante dalla Legge di Stabilità riguarda il Bonus elettrodomestici 2018, che prevede una detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici per la casa.

Un’occasione questa per giovani coppie e famiglie che sino al 31 dicembre 2018 possono richiedere le agevolazioni fiscali relative all’acquisto di tutti gli elettrodomestici: lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie e forni, purché abbiano una classe energetica A+ (A solo per i forni).

Chiunque può richiedere il Bonus, tuttavia è importante indicare il totale della spesa sostenuta sulla dichiarazione dei redditi, sia per il proprietario dell’immobile che per l’affittuario.

Attenzione: il Bonus può essere concesso ad una sola condizione, ossia che la data dei lavori di ristrutturazione e acquisto elettrodomestici si riferisca a partire dal 1 gennaio 2017 in poi.

Una volta ricevuto il consenso, la detrazione al 50% verrà dilazionata in dieci rate annuali di pari importo, a partire dall’anno in cui sono state sostenute le spese.

Il centro Cemar si occupa della riparazione di elettrodomestici nell’area di Milano, Monza, Varese Como e relative provincie, offrendo un servizio di assistenza per prodotti Samsung, Candy, Bosch, Indesit e molti altri. Essendo inoltre specializzata sui prodotti Whirpool, l’azienda offre un’assistenza adeguata alle aspettative dei clienti, garantendo un lavoro di qualità e professionalità a 360°.

Bonus elettrodomestici 2018: chi e come può richiederlo

riparazione elettrodomestici a Milano

La novità del 2018 è relativa al prolungamento del bonus mobili ed elettrodomestici sino al 31 dicembre di quest’anno, aiutando così gli italiani, che eseguono una ristrutturazione edilizia e acquistano elettrodomestici, di poter beneficiare di una detrazione fiscale del 50% adeguata sia per la manutenzione ordinaria (tetto massimo di 10.000 Euro), che per la manutenzione straordinaria (tetto massimo 96.000 Euro).

Il Bonus arredi ed elettrodomestici non è solo portatore di vantaggi per chi acquista mobili ma anche per tutti coloro che vendono tali beni: secondo le stime, l’agevolazione sino ad oggi ha portato e garantito il lavoro a più di 10.000 persone del settore.

Per tutti coloro che hanno eseguito a partire dal 1 gennaio 2017 o che ancora devono eseguire interventi di ristrutturazione edilizia, sia sulla propria casa o su un altro tipo di immobile, possono beneficiare della detrazione prevista dalla Legge di stabilità 2018. Tuttavia è fondamentale che l’inizio dei lavori venga documentato tramite Dia, Scia, Cil o da un’autocertificazione nei casi in cui i lavori siano in edilizia libera.

I contribuenti assoggettati da Irpef e Ires che possono usufruire del Bonus sono:

  • Proprietari di immobili;
  • Usufruttuari;
  • Nuda proprietà;
  • Affittuari;
  • Comodato d’uso;
  • Soci di cooperative;
  • Imprenditori individuali (l’immobile non deve essere ad uso strumentale);
  • Società.

E’ importante sottolineare che il bonus può spettare anche al coniuge e parenti sino al III° grado di parentela, solo nei casi in cui convivano con il proprietario, oppure a coloro che possiedono il diritto sull’immobile oggetto della detrazione.

Quali lavori sono ammessi e come richiedere il Bonus:

efficienza energetica elettrodomestici

Per ottenere una detrazione fiscale del 50% è necessario prestare attenzione ai lavori per cui è possibile beneficiarne. Difatti il Bonus ristrutturazioni e il Bonus mobili ed elettrodomestici sono collegati tra loro, quest’ultimo non può essere ottenuto senza il primo.

Pertanto gli interventi ammessi sono:

  • Lavori di manutenzione straordinaria per il restauro o il risanamento conservativo dell’immobile;
  • Ricostruzione di immobili danneggiati a causa di eventi calamitosi, in tal senso è necessario dichiarare lo stato d’emergenza;
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti comuni di un condominio.

Alla luce di ciò solo chi ha effettuato tali lavori può avere accesso al Bonus dimostrandone l’effettiva esecuzione. Ulteriore attenzione deve essere posta verso la conservazione di tutti i documenti che attestino i pagamenti (bonifici bancari e postali o pagamenti tramite carta di credito e di debito) e tutte le fatture.

I documenti da presentare per dimostrare lo svolgimento dei lavori sono:Pagamenti tassa IMU;

  • Dichiarazione di inizio lavori da inviare all’Agenzia delle Entrate;
  • Domanda di accatastamento in caso di immobile non censito;
  • Dichiarazione sostitutiva per accertare la validità dei lavori;
  • Comunicazione all’ASL locale del territorio, che informa sui dati del committente e il nome dell’impresa che esegue i lavori.

Ad ogni modo l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul suo sito un’infografica relativa agli step da compiere per usufruire dell’agevolazione degli elettrodomestici.

Attenzione: per tutti coloro che beneficiano della detrazione del 65% prevista per interventi di riqualificazione energetica, non possono usufruire del Bonus relativo all’acquisto di grandi elettrodomestici.

Cemar: riparazione elettrodomestici a Milano e provincia

L’azienda Cemar si occupa di riparazione e sostituzione elettrodomestici a Milano, Como, Monza Brianza, Varese e relative provincie.

Tramite un servizio professionale fornito in diverse località, Cemar si rende altamente competitiva sul mercato grazie all’offerta di un pacchetto completo relativo ad un’assistenza multimarcacome Samsung, Smeg, Ignis, Francke, Hoover, Bosch.

In casi di necessità di sostituzione di parti degli elettrodomestici, qualunque cambio viene effettuato con componenti originali, assicurando così i clienti di essere in mani sicure. Inoltre, grazie ad un’esperienza pluriennale, Cemar conosce adeguatamente ogni modello di elettrodomestico di casa Whirpool, offrendo pertanto un’assistenza qualificata per tutti i prodotti senza garanzia.

Dalle lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi ai forni sempre più innovativi, il team di Cemar è altamente specializzato e aggiornato riguardo a tutti gli apparecchi presenti sul mercato, in modo da garantire un’assistenza unica e precisa.

Partendo da una valutazione accurata dei danni per procedere alla riparazione o all’idonea sostituzione, Cemar si presenta come una garanzia ai propri clienti.

Se il tuo elettrodomestico Whirpool necessita di assistenza poiché non più sotto garanzia  contattaci o scrivici. Noi di Cemar effettueremo in tempi brevi una manutenzione ordinaria o straordinaria in base alla gravità del danno. Essendo un centro multimarca, la nostra azienda offre anche un’assistenza per prodotti Samsung, Hoover, Candy, Bosch ed ulteriori brand, ricordandoti che la sostituzione è garantita con ricambi originali.